Nome: Piancastagnaio
Provincia: Siena
Regione: Toscana
Voto: 7

Piancastagnaio è uno dei borghi più carini della zona del monte Amiata, al confine tra le province di Grossetto e Siena, zona con un’alta concentrazione di castagni, piante da cui prende in parte il nome.
Già nel secolo dodicesimo esisteva una cinta muraria che proteggeva le abituazioni dell’attuale centro storico dagli attacchi esterni.

DSCF0630_DSCF0632

Proprietà dell’abbazia di San Salvatore, fu ceduto in feudo ai conti Aldobrabdeschi di Sovana (altro borgo meritevole) i quali vi costruirono l’omonima rocca.

DSCF0635

DSCF0637_DSCF0640

DSCF0643_DSCF0645

Le case del borgo hanno mantenuto in buona parte la loro struttura medievale in pietre, anche se qualche abitazione è stata ricoperta da un antiestico intonaco, rendendole un effetto “pugno nello stomaco”.

DSCF0649_DSCF0653

DSCF0657_DSCF0660

DSCF0662

DSCF0663

DSCF0664

DSCF0666_DSCF0670

DSCF0671

DSCF0672

DSCF0673

DSCF0675

DSCF0676

Se Piancastagnaio fosse meglio valorizzato potrebbe meglio reggere il confronto con la vicina Abbadia San Salvatore, il borgo più bello della zona.

Il borgo tour che vi propongo sfora leggermente l’ora di auto (61 minuti) e comprende Arcidosso, Santa Fiora, la già nominata Abbadia San Salvatore e Radicofani:

Borghettaro è anche social. Seguimi su FB e su Instagram